venerdì 23 dicembre 2016

Letterina "volata" da Casalecchio a Pisa, "Bologna per bimbi - News" ha trovato l'autore!

Una tenera storia di Natale a lieto fine: grazie al passaparola via internet, la rete "Bologna per bimbi - News" ha rintracciato l'autore della letterina a Babbo Natale partita da Casalecchio di Reno (Bologna) e "volata" fino a Pisa.

Si chiama Samuele, ha 5 anni e la letterina gliel'ha scritta la sorella Anna che ne ha 10. Assieme al loro fratellino Davide di 7, hanno tutti fatto volare in cielo un palloncino per fare arrivare a Babbo Natale le loro liste dei desideri in occasione della festa degli Elfi, tenuta a Casalecchio il 7 dicembre scorso.

Ma il palloncino di Samuele non è arrivato fino in Lapponia: ha infatti finito il suo viaggio, pochi giorni dopo, nel giardino di un'abitazione di Pisa, dove l'ha raccolto proprio una mamma, anche lei con tre figli, che si è subito preoccupata: come farà Babbo Natale a sapere quali sono i regali desiderati da quel bambino, che non si è nemmeno firmato?

giovedì 22 dicembre 2016

Letterina per Babbo Natale "vola" da Casalecchio a Pisa: cerchiamo il piccolo autore!

La letterina volata da Casalecchio a Pisa
A.A.A. Cercasi il bimbo di Casalecchio di Reno che ha scritto questa letterina a Babbo Natale... volata fino a Pisa!

Viaggia su Facebook l'appello lanciato da una mamma della provincia di Pisa, Alessandra Menichetti, che ha trovato nel giardino della propria abitazione una letterina a Babbo Natale trasportata fin lì da un palloncino.

L'unico indizio era una frase stampata nel foglio utilizzato dall'autore della missiva (che non si è firmato): "Si ringraziano tutti i forni e le pasticcerie di Casalecchio che hanno donato i dolcetti natalizi per la merenda".

La signora Alessandra ha pubblicato un appello su Facebook, rilanciato anche dal Comune di Casalecchio di Reno e dal sindaco Massimo Bosso.

venerdì 16 dicembre 2016

Panone di Natale impastato a scuola e cotto dal fornaio: bella iniziativa nella "Bassa"

Oggi lezioni di matematica, storia e... dolci tradizionali! E' un bel progetto quello messo in atto in una scuola primaria della "Bassa", a Padulle di Sala Bolognese, in collaborazione con una bottega storica del paese, il Panificio Zacchini.

I panoni realizzati dagli alunni della primaria di Padulle con il Panificio Zacchini

Gli alunni hanno preparato a scuola l'impasto dei panoni di Natale e l'hanno messo in tante teglie.
Ieri sono stati cotti nel forno professionale del Panificio Zacchini e oggi sono stati riportati a scuola, così i bimbi hanno potuto mettere tutte le guarnizioni di canditi e frutta secca, per poi confezionare i panoni e portarli alle loro famiglie.

Un bel modo per tramandare le tradizioni bolognesi alle prossime generazioni!

Paolo Zacchini
Il panone è il dolce natalizio per eccellenza di Bologna e provincia. Ha origini antiche ed è ricco, come usa per i prodotti tipici dei giorni di festa: tra gli ingredienti figurano mandorle, pinoli, cioccolato, mostarda, burro e uova. Perfetto per riscaldare i commensali nelle giornate fredde di dicembre!

Il Panificio Zacchini vanta un’antica e solida tradizione: è stato fondato nel 1938 da Enrico Zacchini, padre dell’attuale titolare Paolo. Ma ancora oggi produce vero pane artigianale, utilizzando materie prime di qualità e il lievito madre e seguendo le antiche ricette di nonne e bisnonne. Oltre a decine di tipi di pane, produce pizza, crescente, streghe e grissini; è rinomato per i dolci e soprattutto per la torta di riso.

mercoledì 14 dicembre 2016

Passeggiata natalizia dalla Fiera di Santa Lucia al Mercatino francese

Di sera sono sicuramente più suggestivi, con le luminarie accese, ma un giro tra i mercatini natalizi bolognesi è sempre piacevole anche di giorno.

La Fiera di Santa Lucia, sotto il portico dei Servi in strada Maggiore, quest'anno secondo me è particolarmente indicata per le famiglie: c'è anche un angolo in cui i bambini possono scrivere la letterina per Babbo Natale e una buchetta postale per "spedirla"...
E' il più tradizionale mercatino di Natale a Bologna ed è aperto fino al 26 dicembre dalle 9 alle 20,30. Ci si trova di tutto, ma proprio di tutto, per il presepe e in generale per gli addobbi natalizi, e poi dolciumi e idee regalo per tutte le tasche. Sono tenerissimi i body per bimbi piccoli su cui si possono fare stampare, al momento, frasi personalizzate.

Anche il Villaggio di Natale Francese in piazza Minghetti vale una visita: è aperto fino al 21 dicembre 2016, dalle 10 alle 20, e propone prodotti francesi di qualità: cibi tipici da mangiare sul posto o da portare a casa, e poi vini, cioccolate, lavanda in tutte le forme e varie idee regalo.

Infine, segnalo che dall'altra parte di via Farini, all'inizio di piazza Calderini, c'è una "capanna" dove si possono scattare simpatiche foto ricordo!

martedì 6 dicembre 2016

La storia di Bologna in inglese, per imparare divertendosi! Workshop per bambini e ragazzi sabato 10 dicembre 2016 a Palazzo Pepoli

Un’esperienza divertente per scoprire qualche curiosità su Bologna, ma anche nuove parole e modi di dire in inglese: è l’attività per bambini e ragazzi in programma sabato 10 dicembre 2016 a Palazzo Pepoli, sede del Museo della Storia di Bologna, in via Castiglione 8.


L’appuntamento “Inglese al museo” è proposto dalla scuola Underground English, con i servizi educativi di Genus Bononiae, in due turni: dalle 14 alle 15,30 per bambini dai 9 ai 12 anni e dalle 16 alle 18 per ragazzi dai 13 ai 16 anni. La partecipazione costa 10 euro (5 euro per l’ingresso al museo più 5 euro per il workshop); gli adulti accompagnatori pagano 9 euro. Informazioni e prenotazione obbligatoria al numero 051.199.36.329 (dal lunedì al venerdì ore 11-16).

Grazie all’esperienza degli insegnanti madrelingua di Underground English, durante l’incontro di sabato 10 dicembre anche i più piccoli saranno coinvolti in un percorso stimolante e personalizzato alla scoperta della storia di Bologna, tramite schede e vocaboli su temi come “Qual è la tua idea di viaggio” e “Cosa ti piace fare nella tua città”. Alla fine verrà creata una guida turistica cartacea che sarà messa in mostra al museo.


Per non dimenticare gli angeli del Salvemini, 26 anni dopo

Oggi sarebbero uomini e donne.
Forse genitori.
E vorrebbero proteggere i loro figli sempre, da tutto e da tutti.
Ma a scuola no, non lo puoi fare...
Questa è una delle stragi più assurde e orribili che io abbia vissuto.
E non posso, non voglio dimenticare.



giovedì 1 dicembre 2016

Idee per un weekend in autunno/inverno con bambini a Bologna

Ciao, ho fatto l’università a Bologna e tra pochi giorni ci tornerò per un paio di giorni con mio marito e i nostri due figli (di 4 anni e quasi 1 anno). Staremo in un appartamento in zona universitaria. Hai qualche dritta da darci su dove portarli?”.
E’ il messaggio che mi è arrivato qualche giorno fa via Facebook. E io rispondo sempre molto volentieri alle richieste di informazioni da parte di famiglie che si apprestano a trascorrere qualche giorno a Bologna, perché amo la mia città e ho ormai acquisito un’esperienza decennale come mamma.
Perciò ho pensato di raccogliere i consigli pratici che ho dato a questa mia lettrice per metterli a disposizione di altre famiglie in arrivo sotto le Due Torri durante le vacanze di Natale, o comunque tra autunno e inverno. Non è una guida turistica sui monumenti da vedere, insomma, ma qualche idea particolare per chi ha bambini piccoli, per due o tre giorni da trascorrere nel centro storico con distanze tutte percorribili a piedi.

Zona bebé in Sala Borsa
Partiamo da un dato di fatto: a Bologna fa freddo! Quindi, se venite con bambini molto piccoli, un po' girerete all'aperto in centro, poi cercherete riparo. Tenete presente la biblioteca Sala Borsa in piazza Nettuno, a due passi da piazza Maggiore, come ottimo appoggio anche per le esigenze di cambio dei piccoli: è infatti disponibile un bagno attrezzato con fasciatoio. Bisogna chiedere le chiavi al reparto "bebé", che è una grande opportunità per una pausa dedicata ai più piccoli: c’è una zona morbida e tanti librini a disposizione! Dai 4 anni in su, invece, c’è il reparto bambini, con riviste, libri e anche ipad con giochi didattici. Nel piano interrato c'è anche un reparto 8-12 anni e, soprattutto, gli scavi archeologici, per vedere un tratto di un'antica strada romana.

Mammut
Ci sono poi tantissimi musei adatti dai 3-4 anni in su: cito in particolare il Museo della storia di Bologna in via Castiglione, a pochi passi dalle Due Torri, mentre nella zona universitaria i più indicati per bambini sono il Museo geologico Capellini, con tanti scheletri di dinosauri in mostra, e il Museo Zoologico, con animali impagliati ma che sembrano finti e perciò non fanno impressione. Per i più grandicelli è sicuramente interessante il Museo civico Archeologico, vicino alla chiesa di San Petronio, con tanti reperti egizi, etruschi e romani.


sabato 19 novembre 2016

Provata da noi: festa al bowling di Casalecchio di Reno

Per i bambini che compiono gli anni d’inverno, festeggiare il compleanno al bowling è una buona alternativa rispetto alla festa in una saletta (dove bisogna poi pensare all’animazione o comunque a qualche forma di intrattenimento) oppure al cinema (un genere che non piace a tutti).

Ormai ho già avuto diverse esperienze di feste al Reno Bowling di Casalecchio di Reno e posso sicuramente consigliarlo, evidenziandone quelli che per me sono pregi e anche qualche piccolo difetto (opinione del tutto personale). Ma, sempre secondo la mia esperienza diretta, questa è una delle feste più gradite ai bambini, che si divertono un mondo e non vorrebbero mai andare via!

Il mio consiglio è di pensare a questa festa per bambini dai 5-6 anni in avanti, fino ai 14 e anche oltre.

giovedì 10 novembre 2016

Ecco "I CercaStoria", collana di libri di archeologia, avventura e misteri (8-11 anni)

Una collana di libri per bambini appassionati di archeologia, ma anche di avventura e di misteri: si chiama “I CercaStoria” ed è un’idea originale della casa editrice Ante Quem di Bologna, in collaborazione con Bottega Finzioni, la scuola di scrittura fondata da Carlo Lucarelli sotto le Due Torri.

La collana si rivolge a lettori da 8 a 11 anni e conta già quattro libri pubblicati e altri due in uscita. Ogni volumetto è di circa 50 pagine, quindi sono letture adatte anche a chi è intimidito dalla lunghezza di certi libri per ragazzi; ma la loro accuratezza soddisfa appieno anche lettori “forti”.

I protagonisti dei CercaStoria sono due ragazzini, Adam e Miriam, che si imbattono in insoliti reperti, uno diverso in ogni libro e anche di civiltà diverse. Grazie ad un amuleto, infatti, i due amici viaggiano nel tempo e così si trovano nell’epoca dell’oggetto; poi, tra inseguimenti, incontri e avventure, ne scoprono la funzione nel suo contesto storico. Alla fine di ogni libro, una scheda raccoglie le informazioni scientifiche sul reperto e alcune curiosità.

Il primo volumetto si intitola “Il ladro di scarabei” e, tra l’altro, prende spunto da un oggetto conservato proprio nel Museo Civico Archeologico di Bologna: un pettorale egizio usato durante il rito della mummificazione. La trama vede dunque Adam e Miriam catapultati all’epoca dei Faraoni, alle prese con un farabutto che vuole rubare uno scarabeo sacro.

Il secondo libro, “Un re venuto dal Nord”, è invece ambientato nella Norvegia medievale, mentre il terzo si intitola “Sotto il sole di Ercolano” e porta i due protagonisti nell’epoca dell’antica Roma. Infine, il quarto titolo è “La freccia perduta”, ambientato sulle Alpi nella lontana età del rame.

Uno dei punti di forza di questa collana sta negli incontri di presentazione ai bambini: non semplici letture animate, ma un mix di racconto, gioco e teatro. Noi abbiamo avuto la fortuna di partecipare ad una presentazione in occasione del “Weekend dei giovani lettori”, durante la Fiera internazionale del libro per ragazzi tenuta a Bologna il 10 aprile 2016: l’archeologa Arianna Capiotto (autrice di tutti i libri della serie assieme ad Elena Sala) è riuscita ad entusiasmare i tanti bambini presenti, che poi si sono precipitati ad acquistare i libri anche per conquistare un suo autografo!

Tenete d’occhio, dunque, i calendari delle presentazioni dei CercaStoria.

Segnalo in particolare che domenica 13 novembre alle 16, alla libreria Giannino Stoppani (via Rizzoli 1/F, tel. 051.227337), le due autrici, assieme all’illustratore Luca Tagliafico, presenteranno “Sotto il sole di Ercolano” e condurranno i bambini alla conoscenza del misterioso reperto antico al centro della storia. L’appuntamento è adatto a partire dai 6 anni e ai curiosi di ogni età.
Inoltre il 4 dicembre è in programma un’altra lettura animata a Vignola (in provincia di Modena, ma a poca distanza da Bologna): Arianna Capiotto presenterà "La freccia perduta". L'appuntamento è alle 17,30 al Teatro Cantelli, con ingresso gratuito.

AGGIORNAMENTO!
Domenica 2 aprile 2017 al Museo della Preistoria Luigi Donini a San Lazzaro di Savena lettura animata del libro "La freccia perduta" alle ore 16 (età consigliata: 6-11 anni). Prenotazione obbligatoria: tel.  051 465132.

E seguite la pagina Facebook “Bologna per bimbi – News” per essere aggiornati sulle future presentazioni!

martedì 8 novembre 2016

Al via Baby BoFe’, festival di grande musica classica a misura di bambino


Grande musica jazz, classica e lirica, ma con spettacoli pensati e prodotti apposta per i piccoli: è questo lo spirito di “Baby BoFe’”, rassegna per bambini ideata dall’associazione Bologna Festival, che quest’anno festeggia i dieci anni di vita con quattro spettacoli scelti tra quelli di maggior successo, o comunque più significativi della propria storia, ospitati ognuno in un teatro diverso della città.
E una delle caratteristiche di questo festival è che sui palchi saliranno tutti artisti di realtà bolognesi: gli attori del Fantateatro, compagnia amatissima dalle famiglie, affiancati - a seconda dei casi - dall’Orchestra Senzaspine, associazione di giovani musicisti capaci di spaziare dal genere pop al repertorio sinfonico, oppure dal Coro e dall’Orchestra del Teatro Comunale.

Il programma, presentato oggi dagli organizzatori nella sede del museo della Musica, prende il via giovedì 17 novembre al teatro Il Celebrazioni con “Giallo a Broadway”: una commedia ambientata a New York negli anni Venti, in un locale dove si suona jazz e dove si sviluppa una storia ricca di suspence e colpi di scena, sulle note di George Gershwin, Leonard Bernstein e Cole Porter. Lo spettacolo è consigliato dai 5 anni; sipario alle 18, con replica alle 20,30. In scena la compagnia Fantateatro con la Senzaspine Jazz Band.

Bisogna poi aspettare il 2017 per gli altri tre appuntamenti del festival: l’8 febbraio il teatro Duse ospita “Va’ Pensiero”, che rappresenta la vita di Giuseppe Verdi attraverso i cori tratti dalle sue opere più celebri. Sul palco, ad accompagnare gli attori del Fantateatro, ci sarà il Coro del Comunale.

venerdì 4 novembre 2016

A Casalecchio di Reno si può già pattinare sul ghiaccio!

Tutti in pista allo Shopville Gran Reno!



Nello spazio esterno al centro commerciale di Casalecchio di Reno (che molti ancora chiamano "Euromercato", dal nome dell'iper aperto 23 anni fa), è già allestita e funzionante la pista di pattinaggio sul ghiaccio "Reno on ice".

Si potrà pattinare fino al 10 gennaio 2017, con questi orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 20, mentre il sabato, la domenica e nei festivi dalle 11 alle 20.

Per esperienza personale, questa pista è adatta anche a bimbi piccolini o comunque a principianti assoluti, grazie a degli "animaletti" di plastica che aiutano a mantenere l'equilibrio. Per chi è alle prime armi, comunque, suggerisco di evitare gli orari di punta e di prediligere il primo pomeriggio.

I prezzi sono abbastanza contenuti, come si può vedere dalla foto: per chi deve noleggiare anche i pattini, infatti, la spesa è di 3,50 euro per i minori e per gli adulti con tessera "premium" del centro commerciale (la si può richiedere gratuitamente al banco informazioni dello Shopville).
L'ingresso, però, dura solo mezz'ora, poi bisogna uscire: un po' come funziona in certi parchi gioco con i gonfiabili!

Info sul sito dello Shopville Gran Reno.

giovedì 27 ottobre 2016

Idea per una gita in famiglia: la Rocchetta Mattei a Grizzana Morandi


La Rocchetta Mattei a Grizzana Morandi è un luogo un po' magico e può essere una meta adatta per una gita in famiglia: ai bambini piacciono i castelli, e questo sembra un po' "disneyano"!

Edificata a partire dal 1850 dal Conte Cesare Mattei sulle rovine di un antico castello, la struttura è stata più volte modificata rendendola un intreccio labirintico di camere dai variopinti stili, torri e scalette. Nel 1986 il castello è stato chiuso perché sono state trovate irregolarità e fino al 2005 è rimasto nel più totale abbandono.
Nell'ottobre del 2005 il castello è stato venduto alla Fondazione Carisbo che si è impegnata nei lavori di restauro affinché potesse essere riaperto al pubblico.

mercoledì 26 ottobre 2016

Vuoi fare conoscere la tua attività o un evento per famiglie con bambini? “Bologna per bimbi - News” è ciò che fa per te!

Chi è
Bologna per bimbi - News” è un servizio di comunicazione gestito da una giornalista professionista freelance specializzata in ufficio stampa e social media management.

Cosa fa
Bologna per bimbi - News” (BoBiNews) comunica direttamente a migliaia di famiglie bolognesi, con figli da zero a 18 anni, notizie utili, interessanti o curiose tramite un blog: http://bolognaperbimbi.blogspot.it/

Al blog sono collegati diversi “social media”.

Facebook: https://www.facebook.com/bolognaperbimbi/
Twitter: https://twitter.com/Bolognaperbimbi
Instagram: https://www.instagram.com/bolognaperbimbi/
Google+: https://plus.google.com/103687672503726785936
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCtuJ4nfeGqb7-PANPxB6-VA

Cosa offre
Se ti occupi di iniziative per bambini e ragazzi a Bologna e dintorni, il servizio di comunicazione professionale “BoBiNews” può aiutarti a promuoverle tramite diversi canali:
1) scrittura di comunicati stampa con relativo invio ai mezzi d’informazione locali (giornali, radio, tv e siti internet);
2) pubblicazione dei comunicati sui canali gestiti direttamente da "Bologna per bimbi - News" (il blog, la pagina Facebook e Twitter), con ripetuti rilanci;
3) elaborazione di testi per siti internet e gestione di social media legati alla tua attività (Facebook, Twitter, Instagram, Google+, Pinterest, ecc.).

Un po’ di storia
Il blog “Bologna per bimbi” è nato nel 2008 per condividere esperienze e recensioni personali su attività e luoghi adatti a famiglie con bambini a Bologna e provincia. Nel 2014 il blog è stato arricchito dalla pagina Facebook (aggiornata quotidianamente e più volte al giorno), che conta circa 4.000 “mi piace”, in crescita costante.
In particolare, le persone che seguono la pagina Facebook sono per l’85% donne, per la maggioranza di età compresa tra i 25 e i 54 anni, per la quasi totalità residenti a Bologna e provincia.

Nel mese di ottobre 2016 "BoBiNews" ha avviato l'attività professionale di ufficio stampa e comunicazione per imprese, attività, enti e associazioni che organizzano iniziative per famiglie. Ma sul blog e sulla pagina Facebook continueranno a trovare spazio notizie ed eventi (la cui pubblicazione avviene gratuitamente) per libera scelta di "Bologna per bimbi - News".

Informazioni
Per sapere cosa posso fare per te, e quanto costa, scrivi una e-mail a bolognaperbimbi@gmail.com


giovedì 20 ottobre 2016

Provato da noi: Unijunior, lezioni universitarie per bambini (8-14 anni) tenute da docenti e... quasi Nobel!

Un sabato al mese, da ottobre a marzo, in compagnia di docenti dell'Università di Bologna, che tengono lezioni di arte, scienze, storia, astronomia, chimica, diritto, sociologia e tante altre materie.
Questa è Unijunior: un'esperienza interessante, coinvolgente ed emozionante, rivolta a bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni.

Ecco come funziona.
L'iscrizione costa 25 euro (per l'assicurazione) mentre le lezioni sono gratuite.
Durante l'anno accademico, che va da ottobre a marzo, si può partecipare a sei lezioni (in programma per un sabato al mese, di solito nelle aule universitarie di via Belmeloro 14), tenute da professori universitari, ma a misura di bambini e ragazzi.
Quindi gli iscritti possono seguire una lezione ogni volta, oppure anche due lezioni: l'importante è che, alla fine, il totale sia sei.

venerdì 14 ottobre 2016

Provata da noi: visita al cantiere del Nettuno, ecco come fare

È un'occasione più unica che rara, quella di seguire da vicino il restauro della statua del Nettuno.


Noi l'abbiamo provata e possiamo consigliarla alle famiglie con bambini grandicelli e interessati alla storia della città.
La visita guidata dura circa un'ora, tutta in piedi, e si devono anche salire diversi gradini.

giovedì 13 ottobre 2016

Provato da noi: a San Luca in trenino

Siete mai stati in trenino a San Luca?

E' un'esperienza divertente (e riposante!) che consiglio soprattutto alle famiglie con bimbi molto piccoli (che di certo si stancherebbero a fare la salita a piedi lungo il portico del Meloncello), ma può essere un'idea per tutte le età.

Il santuario della Beata Vergine di San Luca è uno dei simboli di Bologna ed è una bella mèta sia per le famiglie bolognesi, sia per i turisti. Ma non tutti hanno voglia di guidare per quella strada così tortuosa...

domenica 9 ottobre 2016

Mercatino Mamme, ecco la rassegna stampa sull'evento

Il comunicato stampa elaborato da Bologna per bimbi News per l'iniziativa "Mercatino delle Mamme - La cultura del riuso", tenuta a Zola Predosa l'8 ottobre 2016, ha avuto ampia diffusione, sia sui giornali locali, sia sul web.
Ecco la rassegna stampa.

Ennesimo atto vandalico in Montagnola: “Hanno vinto loro, ci vogliono fuori dal parco”

Ricevo e volentieri pubblico il comunicato stampa diffuso dal gestore della baracchina della Montagnola, Massimiliano Princigallo, e firmato anche dai rappresentanti dei genitori delle scuole ubicate nel parco, dopo l'ennesima incursione vandalica contro il locale.

<<Intimidazione. Tre atti vandalici in due settimane: il secondo e il terzo nell’arco di 24 ore. Altra definizione non c’è per spiegare i danni subiti da Massimiliano Princigallo, gestore della baracchina “I gelati sono buoni” che si trova all’interno del parco della Montagnola, nel centro di Bologna, e che tutti i frequentatori del parco stanno subendo, perché il messaggio è chiarissimo: si vuole svuotare questo posto dalla presenza gioiosa e civile dei bambini, dei giovani, degli sportivi, degli anziani, dei padroni di cani. Terra bruciata, basta.  
“Sono riusciti a mandarci via, hanno vinto loro”, sbotta Princigallo. Ed è così se non si interviene subito, nonostante l’inverno arrivi presto.



martedì 4 ottobre 2016

Mamme anti-sprechi: grande mercatino dell'usato sabato 8 ottobre 2016 a Zola Predosa (Bologna)

Acquisti a buon mercato per le famiglie e intrattenimenti per i bambini, all’insegna della cultura del riuso e anche della solidarietà. È il programma del “Mercatino delle mamme”, in programma sabato 8 ottobre 2016 a Zola Predosa (Bologna), dalle 9,30 alle 16,30, con ingresso gratuito.

Nel parco dell’area museale di Cà la Ghironda (Via Leonardo da Vinci 19, nella frazione di Ponte Ronca), si potrà curiosare fra una cinquantina di banchetti gestiti direttamente da mamme (e anche da alcuni papà), con vestitini, attrezzature, giocattoli e libri per bambini: tutto di seconda mano, ma in buono stato. Per i piccoli, intanto, divertimento assicurato fra spettacoli di burattini, palloncini, truccabimbi e bolle di sapone. Non mancherà lo spazio dedicato al volontariato grazie alla presenza di Time4life, una fondazione che si occupa di bambini che vivono in condizione di povertà sociale ed economica sia in Paesi lontani, sia sul territorio locale.

venerdì 30 settembre 2016

Verso l'infinito... e oltre! Incontri spaziali all'Opificio Golinelli


Bellissima accoglienza per grandi e bambini all'Opificio Golinelli, il 30 settembre 2016, in occasione delle iniziative promosse per la Notte europea dei ricercatori.

In collaborazione con le sedi bolognesi di prestigiosi enti di ricerca, tra cui Inaf - Istituto nazionale di astrofisica e Inaf Iasf - Istituto di astrofisica spaziale, è stato possibile scoprire, con esperimenti alla portata di tutti, le proprietà del bosone di Higgs, ma anche le caratteristiche fisiche della luce e della gravità.


Con l'aiuto dell'Oculus, lo strumento visivo che trasporta nella realtà virtuale, si poteva persino percorrere un viaggio tra i pianeti del sistema solare.


L'Opificio Golinelli era solo una delle tante sedi in cui quest'anno si sono dipanate le conferenze, le mostre e i laboratori della Notte dei ricercatori, con l'obiettivo di fare avvicinare alla scienza anche il pubblico dei più piccoli.

BxBnews



mercoledì 21 settembre 2016

Mini parco avventura a Casalecchio di Reno




Per piccoli (e grandi) "arrampicatori", l'Adventure Park è al Centro commerciale Meridiana di Casalecchio di Reno fino al 2 ottobre 2016, a ingresso gratuito.


sabato 17 settembre 2016

Dal preside del Fermi 10 consigli su come far fallire la scuola



"Mando tutti gli anni una lettera di saluto; è l'occasione per fare un bilancio, tirare le somme". E le orecchie. Stavolta a mamme e papà, con una sorta di istruzioni alla rovescia. Per ricordare loro che quello che fanno (e non dovrebbero), quando affrontano la scuola, più o meno consapevolmente, come un nemico da cui difendersi, può ottenere un effetto persino superiore alle aspettative: renderla "innocua", ossia farne fallire la missione educativa.
E' l'originale iniziativa del preside del Liceo scientifico Fermi di Bologna, Maurizio Lazzarini, resa nota da un articolo pubblicato sul sito delle pagine bolognesi del quotidiano Repubblica. 
Sul sito internet della scuola è disponibile il testo originale della lettera inviata ai genitori degli studenti. 

Questo il "decalogo"... delle cose da NON fare!
• Evitate di parlare con i docenti 
• Sostituitevi ai vostri figli: cercate di eliminare tutte le esperienze che li possano mettere in difficoltà 
• Non controllate mai il registro elettronico (mi fido…) 
• Credete loro anche contro l’evidenza 
• Date sempre la colpa alla scuola 
• Giustificateli sempre e comunque (poverini…) 
• Non sosteneteli nel loro impegno quotidiano (quanta fatica…) 
• Non premiate mai il loro sforzo 
• Date assoluta importanza più al voto che alle cose che imparano ed alla loro crescita 
• Non ascoltateli quando vi parlano di se’ e dei loro problemi extrascolastici  


giovedì 14 aprile 2016

Blog in aggiornamento grafico

Il blog "Bologna per bimbi" è attualmente in stand-by per un progetto di aggiornamento grafico.

Per essere costantemente aggiornati sugli eventi per famiglie con bambini in programma a Bologna e provincia, potete consultare la pagina Facebook Bologna per bimbi.

Ricordatevi di mettere "Mi piace" e passate parola!