lunedì 30 marzo 2015

Centri estivi: Unijunior porta "a spasso nella storia"

E' già tempo di pensare ai centri estivi. E per i bambini della scuola primaria (ma anche delle medie) Bologna offre opportunità davvero interessanti. Cercherò di fare una piccola rassegna delle proposte che giudico più interessanti e originali.

Inizio dunque dal centro estivo targato Unijunior, dal nome del progetto di "università per bambini" che ha appena concluso l'anno accademico 2014/2015 e che è gestito dall'associazione Fun Science - Scienza divertente. Ho avuto modo di testare di persona (tramite la partecipazione di mio figlio ad alcune lezioni universitarie, di fisica, astronomia e architettura) la validità di questo metodo, caratterizzato dall’unione di tecniche teatrali e d’intrattenimento con modalità d’interazione e coinvolgimento pratico, secondo il motto "sorridendo s'impara".

E non s'impara solo la scienza: quest'anno, infatti, il tema di "Unijunior-Estate 2015" sarà "A spasso nella storia". Dalla preistoria ai misteri dell’Antico Egitto, dai valorosi cavalieri ai temibili pirati fino alle sconfinate praterie del Far West, ogni settimana si potrà vivere una nuova avventura alla scoperta delle più affascinanti epoche storiche.

Il Centro Estivo Unijunior, insomma, vuole offrire a bambine/i e ragazze/i, dai 6 ai 12 anni, un’opportunità di svago e ricreazione durante il periodo delle vacanze estive, negli spazi sicuri (coperti e all’aperto) del centro sociale La Casa Gialla, immersi nel parco di Piazza Giovanni da Verrazzano 1/3 (zona Lame).

Quest'anno sono in programma ben 10 settimane, dall'8 giugno al 31 luglio e dal 31 agosto all'11 settembre.

Per tutte le informazioni sui costi e i programmi si può consultare la pagina dedicata sul sito di Fun Science.

Ecco comunque i recapiti:
info@unijunior.it
tel. 0516850005 o cell: 3351724574 (attenzione: nel periodo dal 12 aprile al 24 maggio 2015 lo staff di Fun Science sarà impegnato all’EXPO di Milano, ma risponderanno comunque a tutte le mail entro la giornata e, nel caso di mancata risposta telefonica, verrete richiamati).







martedì 17 marzo 2015

A Castel San Pietro nasce una "Casa sull'albero"

Nella campagna di Castel San Pietro, tra Bologna e la Romagna, nasce una “casa sull’albero”: uno spazio dedicato alle famgilie, all’interno di un agriturismo, ma soprattutto un luogo pensato per i bambini, che così possono avvicinarsi alla natura e agli animali che vi abitano.

Questo spazio psicopedagogico nel verde si chiama proprio “La casa sull’albero” e si presenta al pubblico per la prima volta sabato 21 marzo 2015. L’appuntamento è a partire dalle 14 presso l’agriturismo Molino Nuovo, in via Viara 3219, Castel S. Pietro Terme (Bo).

Sarà una festa di primavera durante la quale saranno proposti giochi nella natura, in compagnia dei cuccioli della fattoria, e saranno presentate le attività, in partenza dal 23 marzo.

In particolare, saranno proposti dei “Laboratori dell’immaginario nella natura” per bambini dai 4 ai 10 anni. Ma ci sarà anche il “Caffè Genitori”, uno spazio dedicato a mamme e papà, e un vero e proprio “Punto d’ascolto” per consulenze pedagogiche individuali. Sarà poi possibile organizzare feste di compleanno nel verde e trascorrere delle settimane intere, come centro estivo, tra giugno e luglio.

giovedì 12 marzo 2015

Provata da noi: festa al cinema Uci Meridiana

Questa è la festa che in assoluto comporta il minor sbattimento, sia per la famiglia del festeggiato, sia per i genitori degli invitati! E lo dico perché l'ho provata personalmente su entrambi i fronti: da organizzatrice (per il settimo compleanno di mio figlio) e da mamma di invitato.

Parlo della festa di compleanno che si può fissare al cinema Uci di Casalecchio di Reno, all'interno del centro commerciale Meridiana.

Basta fissare la data: dev'essere un giorno feriale dal lunedì al venerdì in orario pomeridiano (circa tra le 17 e le 19), ma in certi periodi si può fare anche di sabato per la prima proiezione (in genere tra le 14 e le 15), e comunicarla agli invitati. Poi procurarsi una torta e i piattini per un breve festeggiamento in un angolo riservato nella zona del bar. Stop!

In pratica, funziona così: con un certo anticipo (circa un mese prima) bisogna recarsi al cinema in orario di apertura, preferibilmente in un giorno feriale, e chiedere di entrare un attimo per andare al bar a chiedere informazioni per una festa. Lì hanno l'agenda dove controllano se nella giornata da voi prescelta hanno ancora posto a disposizione, perché fissano al massimo due compleanni al giorno.

Scelta la data, la comunicate alle famiglie degli invitati e, il giorno fatidico, vi trovate con un leggero anticipo davanti al cinema per contare quanti bambini e quanti adulti entreranno in sala per assistere al film scelto.
Quindi andate alla cassa del cinema e pagate i biglietti, che hanno un prezzo speciale, e dopo andate al bar e pagate la tariffa per popcorn e bibita per ogni bambino. Per le feste di compleanno, infatti, l'Uci propone un forfait: al momento (ma verificate direttamente al cinema, perché ovviamente il prezzo può cambiare!) il costo è di 7,70 euro a bambino e comprende il biglietto per il film più un menù che comprende sacchetto di popcorn (o cipster) e bibita alla spina (o acqua).
Per gli adulti che entrano al cinema c'è un prezzo speciale per il solo ingresso: ora è di 3,70 euro a persona.

E la torta con la consegna dei regali a chi compie gli anni?? C'è un'oretta a disposizione, ma il momento dipende dall'orario di inizio del film: se, ad esempio, la proiezione è fissata alle 17, il festeggiamento sarà alla fine del film; se, invece, il film comincia alle 17,45, c'è il tempo per festeggiare prima di entrare in sala.
Bisogna poi tenere conto che il reale inizio del film è sempre una mezz'oretta dopo l'orario segnato nel programma.

La vera incognita di una festa di compleanno all'Uci cinema è... il titolo del film! Eh sì, perché la sala comunica solo il mercoledì i film in programma dal venerdì immediatamente successivo e per tutta la settimana seguente.
Quindi magari si fissa la festa un mese prima e si sa solo due giorni prima che cosa i bambini potranno vedere. Ma di solito c'è sempre almeno un film d'animazione, se non di più, o comunque una pellicola adatta ai bambini.

Il pacchetto "Festa di compleanno" è valido per almeno otto bambini sino ai 12 anni compiuti. Tutte le informazioni sono qui.

Un consiglio: per bambini molto piccoli (io comunque consiglio a partire dai 4 anni, non prima...) è preferibile prevedere un nutrito numero di adulti accompagnatori (ad esempio per accompagnare i bimbi in bagno durante l'intervallo). Man mano che sale l'età, può calare il numero degli adulti.

Certo, per un compleanno con una ventina di bambini e cinque accompagnatori la cifra non è indifferente... ma la riuscita di un festeggiamento così è spesso maggiore rispetto, ad esempio, al noleggio di una sala più buffet più, magari, qualche forma di animazione o intrattenimento.

Voto: 9

mercoledì 11 marzo 2015

Una notte tra i libri: si può fare alla Mediateca di San Lazzaro!

Metti una notte in biblioteca, senza mamma o papà: è l'incredibile esperienza che possono vivere i bambini dai 7 agli 11 anni offerta dalla Mediateca di San Lazzaro di Savena, alle porte di Bologna.

L'iniziativa, un'opportunità davvero unica di autonomia, socializzazione e divertimento, si chiama "Le Giranotti" e si svolgerà ancora per tre volte nella primavera 2015, con un tema diverso per ogni "nottata":
- 21 marzo, "La notte della fotografia";
- 18 aprile, "La notte della natura";
- 16 maggio, "La notte delle luci e delle ombre" (fascia d'età speciale: dai 6 agli 8 anni).

La "giranotte" si svolge dalle ore 20 del sabato alle 9.30 della domenica.
Occorre portare materassino, coperta, cuscino, spazzolino e dentifricio, pigiama, acqua. E NON portare oggetti elettronici, giochi, cibo e bevande.

Le notti saranno confermate al raggiungimento di almeno 15 bambini, con un massimo di 25 iscritti.
Il costo di ogni serata è di 25 euro, da pagare direttamente all’iscrizione. In caso di assenza, si potrà recuperare l’iscrizione per una delle notti successive.

PER INFORMAZIONI: Anita 333.2860785 | anita.rampon@giravolta.org
PER ISCRIZIONI: di persona, dalle 9.00 del sabato precedente la data prescelta, presso la Mediateca in via Caselle 22 a San Lazzaro di Savena.


venerdì 6 marzo 2015

Imparare, sperimentare e divertirsi con i laboratori del CUBO (zona Fiera)

Musica, teatro, arte, scienza e salute: sono gli ingredienti proposti dal "CUBO" ai bambini dai 6 agli 11 anni per imparare, sperimentare e divertirsi. Con un programma di laboratori ricchissimo per il 2015, cui si aggiungono ogni tanto anche degli appuntamenti "extra" speciali.
Ma ci sono anche attività per ragazzi dai 12 ai 16 anni, con argomenti e linguaggi adatti ai teenager: quindi spazio a musica e teatro, ma anche alla "rete" e alla sicurezza stradale.

CUBO sta per Centro Unipol BOlogna ed è uno spazio polivalente in zona Fiera, a porta Europa (l'indirizzo esatto è piazza Vieira de Mello 3). Vi si possono trovare mostre, incontri e spettacoli, ma un punto di forza è sicuramente la programmazione per bambini e ragazzi, con due rassegne specifiche in corso nel 2015.

La prima è Junior al Cubo, rivolta appunto alla fascia d'età 6-11. I laboratori si svolgono il sabato pomeriggio dalle 16 alle 18 e la partecipazione è gratuita, ma i posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria: laboratori@cubounipol.it - tel. 051.5076060.

CUBO si avvale di esperti per ogni laboratorio.
Così, per la cucina gli incontri (non solo parole, ma vere e proprie sessioni pratiche!) sono in collaborazione con lo staff dello chef Marcello Leoni e con il Podere San Giuliano: il 7 marzo 2015 l'argomento è "I semi fonte di vita e di energia", poi il 3 aprile il protagonista è il carciofo violetto e il 9 maggio la crostata.
Il teatro è affidato a Fantateatro: nella primavera 2015 si mette in scena lo spettacolo "L'orco puzza"  con tre laboratori, il 14 marzo, l'11 aprile e il 16 maggio.
Per la musica, i laboratori sono affidati all'Associazione Gruppo Musicale: le prossime date del 2015 sono il 21 marzo, 18 aprile e 23 maggio.
Infine, per l'arte CUBO si avvale della collaborazione di Giulia Finelli e Giosi D'Amore (Oblò), che stimolano l'espressività dei bambini e li portano a creare dei piccoli capolavori. Prossimi appuntamenti: 28 marzo e 30 maggio.

La programmazione per i teenager (12-16) ha una struttura simile: la rassegna si chiama #teen_alCUBO e le attività si svolgono tutti i lunedì, dalle 17 alle 19, fino a maggio 2015. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria: laboratori@cubounipol.it - tel. 051.5076060.

Ci sono dei laboratori teatrali guidati dall'attrice Tita Ruggeri (9 marzo, 13 aprile e 11 maggio); incontri sui linguaggi multimediali in collaborazione con Open Group (16 marzo, 20 aprile e 18 maggio); pomeriggi dedicati alla sicurezza stradale con l'autoscuola Drive System (23 marzo, 27 aprile e 25 maggio) e infine laboratori musicali con il jazzista Piero Odorici e con il batterista di Bandabardò (30 marzo e 4 maggio).

Per tenere d'occhio il calendario, visto che è così articolato, si può sempre consultare l'agenda del CUBO online.



giovedì 5 marzo 2015

Scienza dei piccoli, laboratori nei negozi Città del Sole

A Bologna ci sono due negozi Città del Sole, catena di giochi creativi e "strumenti per crescere". Se non ci siete mai stati, ma anche se li conoscete già, nel mese di marzo 2015 c'è un motivo in più per farci un giro (ma vi avverto che non riuscirete ad uscire senza aver fatto acquisti... almeno per me è impossibile!): quattro laboratori gratuiti in programma di sabato pomeriggio alle 16.

L'iniziativa si chiama "La scienza dei piccoli" e propone delle attività a cura di Scuola delle idee, il centro di divulgazione scientifica per bambini e ragazzi della Fondazione Golinelli.

Per partecipare è necessario prenotarsi nel negozio prescelto, quindi attenzione al calendario, perché i laboratori sono "a date alterne" nei due punti vendita!

Via San Felice 81, tel. 051.7165393
(orario: 10-19.30; lunedì: 15-19.30)

- 7/3: "Illusioni ottiche" (dai 6 anni)
- 21/3: "Magneti curiosi" (dai 6 anni)

Strada Maggiore 17, tel. 051.266432
(orario: 9.30-19.30; lunedì 15-19.30)

- 14/3: "La geometria con gli origami" (dai 6 anni)
- 28/3: "Chimica delle caramelle colorate (2-6 anni)




Ed ecco il volantino con tutte le informazioni sui singoli laboratori.




mercoledì 4 marzo 2015

Tra elettricità e argilla, laboratori al museo del Patrimonio industriale

Ecco un altro museo semi-sconosciuto ai bolognesi ma che vale assolutamente una visita, anche per conoscere il luogo in cui è ubicato: parlo del Museo del Patrimonio Industriale, in via della Beverara 123, allestito nella ex Fornace Galotti "Battiferro", lungo il Canale Navile, la cui costruzione risale al 1887.

Per le famiglie è molto interessante il programma di laboratori che da anni il museo propone nei weekend. E' obbligatoria la prenotazione da effettuare chiamando il numero 051 6356611 entro le ore 13 del venerdì precedente l’incontro (salvo diversa indicazione sul calendario degli eventi).

Il laboratorio di solito costa 4 euro mentre l’ingresso al museo è gratuito per i ragazzi e un accompagnatore.

Nel mese di marzo 2015 ci sono diversi appuntamenti da tenere d'occhio.

Sabato 7 marzo alle 15.30 "La Fata Elettricità" (da 8 a 12 anni): dall'elettricità statica alla pila di Volta, le principali tappe della storia degli studi sull'elettricità.

Domenica 8 marzo alle 15,30 "Lavorando con l'argilla" (da 6 a 12 anni): nell'ambito dell'iniziativa regionale “Il Museo prima del Museo”, laboratorio gratuito per imparare e giocare con l'argilla.

Domenica 15 marzo alle 15,30 "Esplorando il sistema solare" (da 8 a 12 anni): un insolito viaggio virtuale tra i pianeti del Sistema Solare.

Se la giornata è bella, consiglio anche una passeggiatina nei dintorni della Fornace, in particolare sulla curiosa isoletta del Battiferro lungo il canale Navile.


Laboratori sui dinosauri, ecco i "Laborosauri" al museo Capellini

A Bologna ci sono tantissimi musei interessanti per i bambini, ma forse questo è al top: parlo del Capellini, museo di geologia e paleontologia dell'Università, in via Zamboni 63. In poche parole, un tripudio di dinosauri e reperti fossili, tra i quali spiccano uno scheletro di mammut e un gigantesco modello di Diplodoco lungo ventisei metri e alto quattro.

Io ci sono stata per la prima volta quando mio figlio aveva 4 anni e per me fu davvero una sorpresa: non pensavo che nella mia città ci fosse una collezione così, da fare invidia a tante capitali europee! Poi organizzai una visita con un gruppo di famiglie di compagni della scuola materna e fu una piacevolissima scoperta anche per loro.

Negli ultimi anni, comunque, il museo geologico Capellini è diventato più noto e visitato, soprattutto da scolaresche di terza elementare che si trovano a studiare la storia dei primi abitanti del nostro pianeta.

Insomma, questo museo vale una visita sia per i bolognesi, sia per i turisti, in qualunque periodo dell'anno.
Nel mese di marzo 2015, però, ci sono alcuni appuntamenti speciali: i "Laborosauri", ovvero laboratori sui dinosauri (e altro), proposti a bambini di varie fasce d'età, a pagamento e su prenotazione obbligatoria.
Bisogna chiamare il numero 051.2094555 durante gli orari di apertura del museo: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18. Il contributo economico varia a seconda dell'attività.
Il laboratorio creativo sarà affiancato da una breve visita guidata alle sale del museo.


Questo il programma dettagliato:

- domenica 8/3, ore 15: "Le impronte della storia", ovvero come hanno fatto le conchiglie a entrare nella roccia? (7-11 anni)

- sabato 14/3, ore 15: "Mascheriamoci da elefanti", impariamo a conoscere mastodonti, elefanti e mammuth (4-6 anni)

- domenica 15/3, ore 11: "Il Dinosauro Snodabile", laboratorio di costruzione di dinosauri in cartoncino (5-8 anni).

Per rimanere sempre aggiornati sui laboratori e gli incontri in programma al museo geologico si può anche consultare la pagina internet del sistema museale d'ateneo dedicata al Capellini.



Baby-cinema e laboratori alla biblioteca Borges in via dello Scalo

Le biblioteche di Bologna e della provincia offrono una serie di servizi sorprendenti alle famiglie con bambini. Di solito ci si limita a frequentare la biblioteca del quartiere o del proprio Comune, e tutt'al più Sala Borsa, ma varrebbe davvero la pena allargare i propri "orizzonti bibliotecari". Così oggi vi segnalo la Biblioteca Jorge Luis Borges in via dello Scalo 21b (quartiere Porto).

Di sabato mattina la biblioteca propone laboratori e letture animate.
In particolare, sabato 7 marzo 2015, dalle 10 alle 12, nell'ambito del progetto "Tante storie, tutte bellissime", c'è la lettura del libro “Piccolo uovo maschio o femmina?”, di Francesca Pardi (illustrazioni di Altan, Lo stampatello, 2014): laboratorio di ovetti con cui i bimbi possono proseguire la storia ascoltata. Fascia di età 3-6 anni, partecipazione gratuita, con prenotazione anche telefonica in biblioteca: 051.585270.

Tra le iniziative offerte dalla biblioteca Borges per famiglie con bambini e ragazzi (età 3-14 anni), segnalo poi gli appuntamenti con "Babycinema in biblioteca", che tutti i mercoledì pomeriggio e i sabati mattina permette di scegliere e prenotare un film da vedere da solo o in gruppo. Il film si può scegliere nel catalogo (si va da Frozen a Mr. Peabody e Sherman, ad esempio) e va prenotato telefonicamente o recandosi in biblioteca.
Il servizio è gratuito e la visione del film terminerà alle ore 18.45. I bambini devono essere accompagnati. Prossimi appuntamenti: mercoledì 4 e sabato 7 marzo. Info: tel.051.525870.

lunedì 2 marzo 2015

Come salvare un bambino: corsi della Croce Rossa e della Pol. Masi

Ci tengo moltissimo a caldeggiare queste iniziative, perché io stessa ho già seguito un corso e lo rifarò il prima possibile. Parlo delle "Manovre salvavita pediatriche", ovvero le tecniche per la disostruzione delle vie aeree. In poche parole, come salvare la vita ad un bambino che sta soffocando.

Credo che questi corsi andrebbero proposti in tutte le scuole, a partire dal nido in su, e in tutte le associazioni didattiche e sportive. Perché - se non adeguatamente formati e informati - si rischia addirittura di peggiorare la situazione, intervenendo nel modo sbagliato per aiutare un bambino che non respira più...

La Croce Rossa organizza questi corsi, a volte a pagamento, a volte gratis, spesso su chiamata di un soggetto come una scuola o anche un negozio o una palestra.
Qui c'è il calendario dei prossimi appuntamenti a Bologna e provincia.
I primi corsi del 2015 sono in programma il 21 marzo (a Bazzano) e il 28 marzo (a Borgonuovo di Sasso Marconi), ma le iscrizioni si aprono un mese prima e al momento i posti risultano già tutti esauriti.
Poi si passa a maggio: il 16 a Casalecchio e il 23 a Bologna.



Segnalo poi anche una utilissima iniziativa promossa dalla Polisportiva Masi di Casalecchio di Reno: quattro incontri dedicati al pronto soccorso pediatrico tenuti da Tania Gnudi, infermiera di rianimazione, tra marzo e aprile 2015. Io ho già seguito proprio una lezione di disostruzione delle vie aeree pediatriche tenuta da lei e posso assicurarvi che è davvero bravissima e molto comunicativa!


Si può seguire il corso di quattro lezioni a 25 euro (più la tessera associativa se non si è già soci della Pol. Masi) oppure il singolo incontro a 10 euro (più tessera).

Si parte mercoledì 25 marzo, con il primo appuntamento che permetterà di conoscere i diritti dei bambini dal punto di vista sanitario, per diffondere la cultura di sanità pediatrica. Il titolo è "Ospedali pediatrici, diritti dei bambini e tecniche non farmacologiche di gestione del dolore".
Seguiranno altri tre incontri:
- martedì 31 marzo 2015: "Gli incidenti domestici", incontro rivolto principalmente ai genitori di bambini da 0 a 4 anni;
- lunedì 13 aprile 2015: "Disostruzione delle vie aeree pediatriche", per imparare a riconoscere e risolvere una situazione di ostruzione delle vie aeree prima dell’arrivo del 118;
- giovedì 23 aprile 2015: "Le ustioni pediatriche", per dare utili indicazioni su come gestire le ustioni nell'immediato, utilizzando anche rimedi naturali.

Tutti gli incontri si terranno alle 20,30 presso la sede della Polisportiva Masi in via Bixio 12 a Casalecchio.

Info e iscrizioni: tel. 051/571352 - info@polmasi.it

(N.B. Foto tratte dal sito della Cri e della Pol. Masi)